Organi di indirizzo politico-amministrativo

L’unico organo di indirizzo politico-amministrativo previsto nella scuola è il Consiglio d’Istituto.

Il Consiglio di Istituto è composto dal Dirigente Scolastico, dai rappresentanti dei genitori, dei docenti e del personale ATA.
Viene eletto allo scopo di elaborare e adottare gli indirizzi generali della scuola, nonché di determinare come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico; viene presieduto da un genitore, mentre il segretario verbalizzante venga individuato di volta in volta.
Per la presidenza, l’attuale composizione e i dettagli, vedasi la pagina del Consiglio d’Istituto.

Obblighi di pubblicazione concernenti i componenti degli organi di indirizzo politico

Informazioni pubblicate in ottemperanza all’art. 14 del D. Lgs. 33/2013.

  1. Atto di nomina o di proclamazione – INFORMAZIONE DI PROSSIMA PUBBLICAZIONE (Pdf, … Kb);
  2. Indicazione della durata dell’incarico o del mandato elettivo: il Consiglio d’Istituto viene eletto ogni tre anni.
  3. Permanenza di legge delle informazioni sul sito: le informazioni qui riportate saranno disponibili per i tre anni di validità del Consiglio d’Istituto (fine 2013 – elezioni del 2016) e per i tre anni successivi (rimozione prevista dalla normativa alla fine del 2019).

Provvedimenti degli organi di indirizzo politico

I provvedimenti del Consiglio d’Istituto sono visibili all’Albo Pretorio.

Retribuzioni e CV per incarichi politici

La partecipazione al Consiglio d’Istituto è elettiva, ma priva di qualsiasi retribuzione. Non è prevista la presentazione di alcun curriculum per essere eleggibili, né da parte della componente docenti, né per i genitori degli alunni che svolgono il compito di rappresentanza delle famiglie